CHI SIAMO / La nostra storia

 

1903 LE ORIGINI

 

La storia imprenditoriale della famiglia Marinoni risale al 1903, con i nonni di Maria che aprono la loro prima attività di produzione e vendita di prodotti da forno a Como e poi a Varese.

 

ALLA SCOPERTA DI MILANO

 

Negli anni ‘50 la famiglia Marinoni si trasferisce a Milano, dove inizia l’avventura imprenditoriale  trasferendo il mestiere da una generazione all’altra.

 


            

 

UNA FAMIGLIA DI IMPRENDITORI

A Milano, nel corso di decenni questa famiglia di imprenditori ha dedicato al pane tutte le proprie energie facendolo diventare filo conduttore della propria vita:

Antonio Marinoni ha ricoperto per 25 anni la carica nazionale di Presidente dell’Associazione Panificatori e quella internazionale per 2 mandati;

Maria Marinoni ha aperto ben 35 negozi nel corso degli anni proponendo ai Milanesi decine di prodotti diversi.

 
 

 

 

 

 

 

 

PRECORRERE I TEMPI

 

L’azienda ha saputo fin dagli anni ’80 evolversi e rimanere al passo con i tempi, anzi precorrerli. La prima intuizione l’ebbe quando rimodulò il vecchio concetto di panificio, trasformandolo in un luogo della socialità, dove scambiare due parole sorseggiando un caffè. E poi ancora il distributore di pane fresco disponibile 24ore su 24  o la “finestrella del laboratorio”, con pane fresco e brioche appena sfornate a disposizione del popolo della notte.

 

RICERCA E INNOVAZIONE

 

Nel tempo Marinoni ha saputo prendere dalle altre culture spunti che si sono rivelati interessanti, traducendosi in nuovi prodotti. I Milanesi si son fatti conquistare di volta in volta dalle proposte dei diversi immigrati , dai meridionali , col “pugliese”, agli extracomunitari , che ci hanno spinto a fare un pane, l’arabo, perfetto, non essendo cotto, da congelare e far caramellare in forno.

ARTE DI PANE

 

Dal connubio/sodalizio dell’antica “arte bianca” e l’innovativa tecnologia a LED nascono alcune creazioni ironiche e oniriche al tempo stesso. La michetta, tipico pane di Milano, prende vita grazie ad un “cuore” luminoso, la bananina di farina integrale, sofisticata lavorazione del pane artigiano, si traveste da graziosa lucciola di campagna. La creativita’ dell’architetto Mannucci Paola, «figlia d’arte», la ritroviamo nei progetti dei nuovi locali Maria Marinoni che assumono  una propria personalita’ distintiva ma tengono sempre fede ad una filosofia di base: il prodotto e la qualita’ innanzitutto.

 

IL PANE E LA SALUTE

 

Sempre attenta alle esigenze della clientela e all’evolversi del vivere quotidiano, Maria Marinoni risponde alle diete legate al benessere o alle particolari esigenze alimentari del consumatore. Pochi anni fa sviluppa l’idea del “Brunch della salute”, un menu salutista, realizzato in collaborazione con la Lega Italiana per la Lotta ai Tumori di Milano. Recentemente sposando il concetto del pane del benessere, sforna prodotti che rispettano la salute delle persone proponendo alcuni bestseller: dal pane ai cereali a quello di mais ed il richiestissimo pane a basso contenuto di carboidrati.

 
LA CUCINA

 

Oltre al forno e alla caffetteria l’azienda  Maria Marinoni ha aggiunto anche la cucina ampliando l’offerta della gastronomia nel centro storico milanese. Accanto a focacce, pani, pizze, Maria Marinoni sforna anche primi piatti caldi e freddi, secondi di carne e di pesce, verdure crude e cucinate in tutti i modi e piatti vegetariani. Ogni giorno propone menu diversi  legati alle tradizioni della cucina italiana ed internazionale o alle novita’ di stagione.

 

UN'AZIENDA DI PERSONE

 

Oggi, Maria Marinoni insieme alla figlia Giuliana Mannucci continua a gestire un’azienda che pone al centro dell’attenzione la qualità del prodotto e la professionalità delle molte persone che quotidianamente  impiegano le proprie capacità ed investono le proprie energie  per rafforzare il know how aziendale.

 

MARINONI ED EXPO 2015

 

Alla domanda con cui si apre la sfida dell’Esposizione Universale di Milano 2015 “E’ possibile assicurare a tutta l’umanità un’alimentazione buona, sana, sufficiente e sostenibile? Marinoni srl risponde con IL PANE; pane come paradigma del recupero del contatto con le semplici cose vitali; pane come riflessione sullo sfruttamento delle risorse naturali.